MOLINARI SI CONCEDE UN EXTRA CON KLEINRUSSO

MOLINARI SI CONCEDE UN EXTRA CON KLEINRUSSO

DOPO IL LANCIO DEL DESIGN DELLA NUOVA BOTTIGLIA, KLEINRUSSO CURA LA CAMPAGNA DEL NUOVO POSIZIONAMENTO DEL BRAND MOLINARI.

Così come il design della nuova bottiglia esalta i tratti più proattivi e relazionali della marca senza rinunciare alla sua identità, così il nuovo corso di comunicazione capitalizza sull’identità di Molinari e si apre al contesto, al momento di consumo.

Gli spot, tutti a 15”, raccontano momenti di extra quotidianità interpretati da gatti, i veri co-protagonisti della campagna. “Assolute star dei social network, i felini, notoriamente indipendenti, carismatici e sociali – dice Sandro Volpe, Strategic Director di KleinRusso – sono la naturale rappresentazione di coloro che sanno sempre come ottenere il massimo piacere da ogni situazione”. Partendo da Dodo e passando per Mourinho, oggi sono i gatti a continuare la tradizione di innovazione e creatività della comunicazione Molinari” aggiunge Anna Ballirano, responsabile Marketing e Comunicazione di Molinari.

MOLINARI PAUSA RINFRESCANTE

MOLINARI APERITIVO ON THE ROCKS

 

Concediti un Extra è il claim della nuova campagna, un messaggio assoluto, che si rivolge tanto al consumatore tradizionale quanto ai nuovi target. Che sia un aperitivo o una pausa dopo pranzo, Molinari, grazie alla sua identità forte, unica e distintiva, esalta quel momento donandogli un carattere speciale, extra.

Per aumentare l’efficacia del messaggio, il nuovo corso di comunicazione del Brand si avvale di un sistema multicanale che all’utilizzo di formati brevi e impattanti in tv, affianca la produzione di contenuti per entrare nelle conversazioni quotidiane e personali, fisiche e digitali del target.

In anteprima sui canali Fox per il lancio di Bartendency, il branded content giunto alla seconda edizione, la campagna è on air dal 16 aprile e verrà pianificata sui principali canali digitali e satellitari, sul web e sui social network.

Tutti gli spot della nuova campagna sono a cura di Paolo Caimi per la produzione di Frame by Frame.